Terra dei fuochi, «action day»
a Napoli e Caserta: 3 denunciati

Sabato 17 Luglio 2021
Terra dei fuochi, «action day» a Napoli e Caserta: 3 denunciati

Nella mattinata del 15 luglio è stata effettuata nei Comuni di Napoli e Caserta, un’ operazione di controllo straordinario interforze contro lo smaltimento illecito e i roghi di rifiuti industriali, artigianali e commerciali. Prosegue lo sforzo di repressione e prevenzione dell’abbandono illecito di rifiuti provenienti da utenze domestiche, industriali e agricole, mirato anche alle discariche abusive, secondo la pianificazione stabilita con il coordinamento della Prefettura di Napoli con la Prefettura di Caserta, le due Questure e con le altre Forze di Polizia delle provincie, in base alla programmazione proposta dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della Cabina di regia “Terra dei Fuochi”.

Il 15 luglio sono entrati in azione 19 equipaggi per un totale di 48 unità interforze, nelle località e nei siti in cui abitualmente vengono abbandonati e quindi conferiti in modo illecito i rifiuti sul territorio, controllando 7 attività imprenditoriali e commerciali, di cui 2 sanzionate e 1 sequestrata, 42 persone identificate, di cui 3 denunciate tra lavoratori irregolari rei di illeciti ambientali e 3 sanzionate, 14 veicoli controllati, circa 3200 mq di aree sequestrate, 8.668,00 euro di sanzioni comminate.

Video

Nel dettaglio la composizione delle pattuglie interforze comprendeva: Raggruppamento Campania dell’Esercito su base Reggimento Cavalleggeri “Guide” (19°), Polizia di Stato di Torre Annunziata, Carabinieri Forestale di Boscoreale, Carabinieri di Terzigno, Carabinieri di Boscoreale , Polizia Metropolitana di Napoli, Ispettorato centrale repressione frodi Italia Meridionale, Polizia di Stato di Santa Maria Capua Vetere, Polizia Provinciale di Caserta, Carabinieri di Santa Maria Capua Vetere, Polizia Municipale di Santa Maria Capua Vetere, Guardia di Finanza Territoriale, Vigili del Fuoco di Caserta, ARPAC di Caserta, ASL di Caserta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA