Terra dei fuochi, nuovi fondi
e più aree per le bonifiche

di Daniela De Crescenzo

  • 113
Terra dei Fuochi e Ilva di Taranto, le priorità. Il neoministro Sergio Costa annuncia un nuovo provvedimento legislativo finalizzato, in particolare, a mettere in sicurezza i Comuni campani ad alto rischio inquinamento e tra i tanti comitati nati in questi anni si riaccende la speranza. Dovrebbe trattarsi di un decreto, al momento allo studio e dovrebbe essere pronto tra i dieci e i trenta giorni. Salvo imprevisti. Quello che sembra certo è che arriveranno nuovi fondi e che il governo non si occuperà solo dei suoli agricoli, come è stato fatto dalla legge del 6 febbraio 2014. Gli interventi non riguarderanno solo la Campania, ma anche altri siti fortemente inquinati. Ma quel territorio, compreso tra la provincia di Napoli e l’area sud-occidentale della provincia di Caserta e interessato dal fenomeno delle discariche abusive e dell’abbandono incontrollato di rifiuti urbani e speciali, sarà certamente centrale negli interessi di Costa, che per anni ha setacciato quei siti da generale della Guardia Forestale prima, e della sezione ambientale dei carabinieri, poi.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 8 Giugno 2018, 09:08 - Ultimo aggiornamento: 08-06-2018 13:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP