Terra dei fuochi, due milioni di multe e nove aziende chiuse

Terra dei fuochi, due milioni di multe e nove aziende chiuse
Venerdì 28 Ottobre 2022, 20:17
3 Minuti di Lettura

Oltre 1 milione di euro di ammende, 5 denunciati dall'autorità giudiziaria oltre al sequestro di 4 attività fra officine meccaniche, gommisti e aziende di infissi e serramenti e ad una vasta area privata utilizzata per lo stoccaggio illecito di rifiuti.

Questi sono i numeri dell'operazione interforze “Green Heart” pianificata, coordinata e condotta dal raggruppamento Campania dell’esercito Italiano, a guida Terzo Reggimento Bersaglieri.

Coordinate e dirette dal vice prefetto Filippo Romano, le forze dello stato hanno incrociato dati ed individuato siti, aree ed aziende finite sotto la lente d’ingrandimento fra il 24 e il 27 ottobre.

Dopo lungo monitoraggio e controllo del territorio i militari hanno fatto scattare blitz coordinati e congiunti soprattutto con la polizia metropolitana a Curti (CE), Cancello ed Arnone (CE) e Giugliano (NA) ma anche con i Carabinieri Forestali a Gricignano d’Aversa (CE) e con CC della Territoriale e Forestali a San Vitaliano (NA).

Action Day

Gli action day sono un' operazione di controllo straordinario interforze contro lo smaltimento illecito e i roghi di rifiuti industriali, artigianali e commerciali

Nell’ambito dei controlli settimanali, il 26 ottobre i carabinieri hanno posto sotto sequestro due autofficine a San Felice a Cancello e ad Arienzo, elevato sanzioni amministrative per oltre 400 mila euro oltre a denunciare i relativi proprietari.

Il 27 ottobre hanno sequestrato 2 attività commerciali, con 5 persone denunciate e multe per circa 270 mila €.

Video

La risposta dello Stato in “Terra dei Fuochi” non ha tardato a far sentire la sua forza, proseguendo con un’azione mirata a colpire l’illegalità, l’abusivismo, lo smaltimento illecito di rifiuti che oltre a generare un’ingente danno ambientale e sociale produce concorrenza sleale e malaffare. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA