Terremoto nel centro Italia, l'impegno dei vigili del fuoco di Napoli e della Campania

Mercoledì 24 Agosto 2016
Terremoto nel centro Italia, l'impegno dei vigili del fuoco di Napoli e della Campania

Sei squadre di vigili del fuoco da Napoli e dalla Campania, cinofili e mezzi speciali movimento terra sono partiti per il centro Italia, nel Reatino, dove stanotte è avvenuto un sisma di magnitudo 6.0 che ha provocato morti e feriti. Anche la Campania s'impegna per il dramma che sta vivendo il cuore della nostra penisola. 

Decine di pompieri e mezzi dei vigili del fuoco sono partiti all'alba anche dal comando di Bologna per raggiungere le zone del Lazio e delle Marche colpite dal terremoto della scorsa notte. Al momento sono una ventina gli uomini andati a collaborare alle operazioni di soccorso, con nove mezzi e un elicottero.

«Il sistema di emergenza è pienamente operativo, stiamo lavorando per raggiungere tutti i comuni colpiti dal terremoto»: è quanto dice Luca Cari, responsabile della comunicazione in emergenza per i vigili del Fuoco. «Siamo già ad Amatrice ed in altri centri colpiti in misura minore - speiga - mentre troviamo molte difficoltà per raggiungere Accumoli». Sui luoghi colpiti dal sisma stanno confluendo squadre di vigili del fuoco oltre che dal Lazio anche dalle regioni limitrofe: sono operative squadre ordinarie e squadre di specialisti, tra cui cani addestrati nella ricerca di persone tra le macerie. Sono, inoltre, al lavoro anche squadre specializzate nel movimento terra, attività indispensabile per superare alcuni blocchi stradali determinati da caduta di sassi e da alcuni smottamenti«. Sulle aree del sisma sono in volo cinque elicotteri dei vigili del fuoco, alcuni dei quali sono impegnati anche nel trasporto di feriti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA