Pozzuoli: canti e balli in piazza senza mascherina, lo spettacolo trash della tiktoker Rita per la prima comunione

Domenica 20 Giugno 2021 di Gennaro Del Giudice
Pozzuoli: canti e balli in piazza senza mascherina, lo spettacolo trash della tiktoker Rita per la prima comunione

Canti, balli, applausi e oltre cento persone in strada nella notte tra sabato e domenica per lo spettacolo trash della tiktoker Rita De Crescenzo al Rione Toiano di Pozzuoli. Adulti e bambini, senza mascherine e incuranti delle norme anti Covid, hanno fatto da cornice alla festa per la prima comunione di una bambina, organizzata tra i palazzi popolari meglio conosciuti come «case dei puffi», in una delle zone più a rischio della città. 

La festa bissava quella andata in scena la sera prima con lo spettacolo canoro del neomelodico Marco Calone. I momenti salienti sono stati ripresi con gli smartphone e le foto e i video sono stati postati in diretta su Facebook dai partecipanti, appena è scoccata la mezzanotte, e dalla stessa Rita De Crescenzo che nelle sue stories di Instagram ha raccontato quanto stava accadendo durante la settima delle otto tappe del suo tour serale in giro per i quartieri, terminato all’alba di domenica a Soccavo. 

LEGGI ANCHE Rita, 'o Malese e 'o Boxer: video virali e milioni di like per gli influencer dei clan napoletani

Insieme a una serie di neomelodici, la tiktoker è stata accolta nel Rione Toiano dagli applausi dei residenti accalcati davanti alla palazzina dove erano state montate casse e luci. «Ma cos’è, una festa di piazza? Complimenti Pozzuoli, dovete rivoltare tutto» ha esordito lo speaker, stupito nel vedere tanta gente stipata in attesa del repertorio musicale della donna che nel 2017 fu arrestata dai carabinieri insieme ad affiliati al clan Elia di Napoli per spaccio di sostanze stupefacenti.
 

Ultimo aggiornamento: 22 Giugno, 07:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA