Torre Annunziata, l'Asl incontra i genitori nella scuola dei 59 non vaccinati

Vaccinazioni,venerdì i medici della Asl arriveranno a Torre Annunziata per informare i genitori dell’istituto comprensivo Leopardi, quello dove ben 59 bambini non hanno completato le vaccinazioni, dei rischi connessi con il mancato completamento del ciclo.

Un’iniziativa salutata con favore dalla direttrice scolastica, Antonella D’Urzo, che però sottolinea le difficoltà ancora irrisolte: «Dalla piattaforma informatica istituita dalla Regione arrivano ancora dati poco chiari. Noi abbiamo inviato i nominativi secondo la tempistica indicata dalla legge, ma tra luglio e settembre ci sono stati inviati i file di alcune centinaia di alunni con la dicitura  Da verificare, quindi abbiamo chiesto ai genitori le certificazioni che purtroppo tardano ad arrivare. Ma  controlli e solleciti più serrati da parte della Asl e dei pediatri di base molti probabilmente molti problemi si potrebbero evitare».

Le scuole, d’altra parte, non hanno gli strumenti e i poteri per controllare. La Asl, dal canto suo, ha raggiunto molti alunni, ma per tanti la situazione resta poco chiara. E l’istituto si confronta anche con il problema dei tanti alunni Rom che dovrebbero essere sgomberati dal campo vicino all’istituto. «Non vorremmo che il lavoro svolto in tanti anni con l’associazione Ubuntu per integrare i piccoli andasse perso», conclude il capo d’istituto.
Giovedì 14 Marzo 2019, 18:40 - Ultimo aggiornamento: 15 Marzo, 08:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP