Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Torre Annunziata, 2 botole per nascondere
i latitanti nelle case dei Gionta

Venerdì 17 Marzo 2017 di Dario Sautto
Torre Annunziata, 2 botole per nascondere i latitanti nelle case dei Gionta

Torre Annunziata. Due botole per nascondere i latitanti, proprio negli appartamenti dei Gionta. La scoperta è stata fatta questa mattina a Palazzo Fienga, al civico 46 di via Bertone, durante un sopralluogo congiunti effettuato dagli agenti del commissariato di polizia di Torre Annunziata (dirigente Vincenzo Gioia) e dai carabinieri del nucleo investigativo oplontino (tenente colonnello Leonardo Acquaro). 

Le due botole erano celate negli appartamenti al secondo piano, quelli dove vivevano Gemma Donnarumma e Pasquale Gionta, rispettivamente moglie e figlio del capoclan ergastolano Valentino. Il sopralluogo di questa mattina è stato la conseguenza dell'incendio appiccato da ragazzini alcune sere fa. 

Del ritrovamento sono state avvisate sia la Procura di Torre Annunziata che la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, che con due provvedimenti di natura differente hanno segnato la chiusura e il sequestro del palazzo della camorra a gennaio 2015, con lo sgombero dell'edificio e l'inizio dell'iter per la confisca del bene.

© RIPRODUZIONE RISERVATA