Cocaina nella botola in bagno: arrestata insospettabile nel Napoletano

di Dario Sautto

TORRE ANNUNZIATA - Una botola in bagno per nascondere la cocaina: arrestata insospettabile. Gli agenti del Commissariato di Torre Annunziata, guidati dal dirigente Vincenzo Gioia e del vicequestore Elvira Arlì, hanno arrestato Emanuela Acampora, 23enne incensurata, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
 


Nel corso di alcuni controlli, i poliziotti sono arrivati nell’abitazione della giovane in Via Sambuco, riuscendo a trovare droga e soldi, nascosti da un sistema a botola nel bagno dell’abitazione dietro la lavatrice. Sotto il davanzale della finestra, inserendo un cacciavite lateralmente alla placchetta della presa elettrica si attivava un micro interruttore che apriva la botola posta sopra lo scarico dell’elettrodomestico.

All’interno la polizia ha trovato e sequestrato tre involucri contenenti in totale 150 grammi di cocaina pura, un bilancino di precisione e la somma di euro 14.900,00. La cocaina sequestrata avrebbe consentito di confezionare oltre 600 singole dosi, con un introito per la delinquenza tra 12mila e 15mila euro.

La donna è stata arrestata ed è ai domiciliari in attesa della celebrazione del rito per direttissima.
Venerdì 9 Febbraio 2018, 11:58 - Ultimo aggiornamento: 09-02-2018 12:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP