Torre Annunziata, rimossi cancelli per lo spaccio nel rione del «quarto sistema»

Martedì 24 Novembre 2020 di Dario Sautto

Torre Annunziata. Controlli anti-spaccio nel quartier generale del quarto sistema di camorra: rimossi altri cancelli abusivi. Stamattina, i poliziotti del Commissariato di Torre Annunziata e della Polizia Locale, con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania e del IV Reparto Mobile, delle Unità Cinofile antidroga dell’Ufficio Prevenzione Generale e di personale tecnico del Comune di Torre Annunziata, hanno effettuato un’operazione ad “alto impatto” nel Parco Penniniello, rione di palazzine che si trova tra via Plinio e via Settetermini. L'obiettivo era individuare e rimuovere piccoli abusi e contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Come accaduto già pochi giorni fa, sono state rimosse altre porte e recinzioni in ferro installate abusivamente all’interno delle palazzine del rione per agevolare l’attività di spaccio, difendere le case dei pusher ed intralciare i controlli delle forze dell'ordine.

Nel corso dell’attività sono state identificate 83 persone di cui 35 con precedenti e controllati 57 veicoli di cui uno sottoposto a sequestro amministrativo per mancata copertura assicurativa. Sono state contestate 2 violazioni del Codice della Strada per non avere al seguito la patente di guida e per circolazione con patente sospesa. Inoltre, sono state multate 5 persone che non rispettavano le misure anti Covid-19: erano a Torre Annunziata senza giusta motivazione nonostante siano residenti in altri Comuni. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA