CORONAVIRUS

Covid a Torre Annunziata, pretende il tampone e aggredisce dipendente dell'Asl

Venerdì 30 Ottobre 2020

Un dipendente della sede Asl di via Fusco a Torre Annunziata è stato aggredito da un utente da un utente che chiedeva di poter effettuare un test sierologico per il Covid-19. A denunciare il fatto è il sindaco della città vesuviana, Vincenzo Ascione. La vittima dellì' aggressione è un consigliere comunale, Davide Alfieri. Stando alla ricostruzione di quest'ultimo alle forze dell'ordine, sarebbe stato avvicinato da un uomo che, fingendosi un carabiniere, avrebbe preteso di effettuare un test sierologico.

LEGGI ANCHE Napoli, sequestrati mille metri dell'ex Italsider di Bagnoli 

Al rifiuto del dipendente Asl, l'aggressore avrebbe prima ammesso di non essere un carabiniere, e poi avrebbe colpito il lavoratore: «E' intollerabile che si verifichino episodi del genere - afferma il sindaco Ascione - L'emergenza Covid ha messo tutti noi a dura prova, ma ciò non giustifica nella maniera più assoluta la violenza perpetrata nei confronti di una persona che stava semplicemente facendo il proprio lavoro. Al consigliere Alfieri va la solidarietà dell'amministrazione comunale e l'augurio di una pronta guarigione».

Ultimo aggiornamento: 13:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA