Torre del Greco, il sindaco vieta
i fuochi d'artificio per Capodanno

Giovedì 30 Dicembre 2021
Torre del Greco, il sindaco vieta i fuochi d'artificio per Capodanno

Fuochi pirotecnici vietati da oggi e fino alle 7 del prossimo primo gennaio a Torre del Greco. E' il senso dell'ordinanza firmata dal sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba, con la quale viene imposto il «divieto assoluto dalle 18 del 30 dicembre 2021 alle 7 dell'1 gennaio 2022, per i detentori di materiale pirotecnico non titolari di licenza di cui all'articolo 57 del Tulps, né autorizzati all'attuazione di manifestazioni pirotecniche, di effettuare lo scoppio di petardi, mortaretti e di ogni tipo di fuoco pirotecnico in luogo pubblico o di uso pubblico, né in luoghi privati da cui possano essere raggiunti luoghi pubblici».

«In considerazione del fatto - afferma il primo cittadino - che con l'approssimarsi della fine dell'anno la città diventa teatro, in molti quartieri, di accensione, a volte selvaggia ed incontrollata, di petardi, mortaretti ed artifici similari, oltre che di fuochi pirotecnici di libera vendita, la cui capacità esplodente rischia di procurare anche danni gravi a persone e ad animali di affezione, l'amministrazione comunale ha ritenuto necessario vietare tale pratica nelle aree pubbliche, ad uso pubblico, soprattutto nel periodo immediatamente precedente il Capodanno».

Video

Inoltre, secondo quanto stabilito con l'atto amministrativo, è raccomandato a tutti i cittadini che hanno la disponibilità di aree private, finestre, balconi, lastrici solari, vedute prospicienti la pubblica via e le aree pubbliche, di limitarne l'uso per motivi precauzionali e di sicurezza, raccomandato i genitori di figli minori di vigilare sul corretto uso dei dispositivi nei luoghi privati e di evitare che gli stessi raccolgano eventuale materiale inesploso. «Ô necessario - le parole del primo cittadino - un senso di responsabilità collettiva per evitare, come purtroppo sovente accade, che un momento di festa e di gioia da vivere e condividere con i propri cari e nelle proprie famiglie, possa trasformarsi in vere e proprie tragedie. Faccio appello a tutti i cittadini affinché facciano prevalere il buon senso nel rispetto dell'integrità e della sicurezza personale e della comunità tutta».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA