«Trono borbonico violato: valutiamo la denuncia per le donne»

di Paolo Barbuto

L’ufficio legale del Museo di Palazzo Reale sta valutando le azioni da intraprendere contro le donne che hanno violato il trono borbonico. La notizia viene confermata dal direttore della struttura, Antonella Cucciniello, in diretta radiofonica a Radio Marte. La vicenda del trono violato è stata portata a galla dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e dal programma «La Radiazza», di Gianni Simioli, che ieri ha continuato a raccontare i dettagli della storia ascoltando il direttore della struttura.

L’evento risale allo scorso dieci maggio. Nelle sale di Palazzo Reale c’è un evento di Wine and the City che ha organizzato una serata per raccogliere fondi. Il biglietto costa 75 euro: ci sono tante personalità, compreso il sindaco de Magistris, c’è tanta Napoli che conta perché la location è imperdibile e i fini sono lodevoli. Un biglietto lo comprano anche le quattro protagoniste di questa vicenda che si divertono a scattare foto. Sulla pagina ufficiale della manifestazione ci sono decine di scatti dei fotografi ufficiali nei quali sono protagoniste le donne, però a un certo punto la voglia di foto spettacolari prende il sopravvento. Le signore entrano nella sala del trono, scavalcano il cordolo di protezione e si fanno inquadrare da qualcuno (una quinta persona coinvolta nella vicenda e attualmente ignota) per avere immagini uniche. Il resto è storia recente di social: le donne non resistono alla pubblicazione di quelle foto strepitose, i post si diffondono, scoppia la polemica. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 16 Maggio 2018, 22:52 - Ultimo aggiornamento: 18-05-2018 11:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP