Raggirò anziana di 93 anni fingendosi l'avvocato del figlio, arrestato napoletano a Milano

ARTICOLI CORRELATI
  • 2
Ha truffato un'anziana di 93 anni, riuscendo a sottrarle 500 euro in contanti e ori e oggetti preziosi per circa 2.500 euro, fingendosi l'avvocato del figlio. Per questo un italiano di 21 anni è stato arrestato dai carabinieri di Bagnoli, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, seguita alle indagini condotte dai militari a Milano.

Il raggiro è avvenuto oltre un anno fa nel capoluogo lombardo, il 3 luglio del 2018, quando il giovane ha telefonato all'anziana vittima, raccontando che il figlio era rimasto coinvolto in un incidente e aveva bisogno di soldi; fingendosi l'avvocato è riuscito così a truffare la donna che gli ha consegnato quanto chiedeva.
 

Grazie alle indagini, ai riscontri di tabulati telefonici e in particolare ad una telecamera di videosorveglianza vicina all'abitazione della vittima, in zona Lambrate, gli investigatori hanno riconosciuto l'auto del truffatore arrivato dalla Campania proprio per mettere a segno truffe. L'auto, una Lancia Y nera con interni rossi, era stata noleggiata per spostarsi e portare avanti il raggiro.

Dalle immagini, gli inquirenti hanno potuto riconoscere anche l'uomo che entrava nel palazzo della vittima e ne usciva dopo la truffa. Il 21enne, che ha alcuni precedenti, sarebbe legato ad ambienti criminali nella zona di Bagnoli.
Venerdì 19 Luglio 2019, 14:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP