Tumori a Napoli, dati choc: in crescita polmone e colon, donne più colpite

di Ettore Mautone

1
  • 573
È ufficialmente in pista il registro tumori della Asl Napoli 1, l'ultimo che ancora mancava all'appello dei 7 attivati in Campania negli ultimi anni (compreso quello pediatrico del Santobono). Per la prima volta la città dispone di dati certi e verificati, relativi all'incidenza e mortalità per cancro dei cittadini residenti. I numeri, relativi al triennio 2010-2012, non sono stati ancora presentati e divulgati in quanto si attende che sia chiuso il complesso lavoro di comparazione epidemiologica con le altre province e con le macroaree del Paese (Nord, Centro e Sud Italia). Un lavoro che durerà ancora alcuni giorni. Siamo tuttavia in grado di anticipare, con le dovute cautele, il quadro d'insieme che ne emerge. La situazione rimanda alla presenza, a Napoli, di un'incidenza, ma soprattutto di una mortalità per tumori, piuttosto elevata. Presumibilmente paragonabile a quella delle altre aree critiche della regione. Picchi che riguardano soprattutto i tumori del colon retto, del polmone (nelle donne ma anche tra i non fumatori), della mammella, della cervice uterina, delle ovaie e del melanoma.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 3 Febbraio 2019, 09:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-02-03 12:32:11
Perchè fumate, soprattutto nelle donne è in forte crescita, non esistono campagne di informazione. Il fumo da sigaretta è più dannoso dello smog prodotto dal traffico auto. Mangiate troppa carne rossa per questo il tumore del colon è in aumento, in molti casi la frutta e verdura è assente dall'alimentazione di molte persone, mangiano solo cibi raffinati come il pane bianco e il riso bianco.

QUICKMAP