Ultimatum dal Comune di Marano: «Fuori da quelle case»

di Ferdinando Bocchetti

Ultimatum del comune di Marano agli occupanti degli immobili abusivi già acquisiti dall'ente cittadino. Quaranta giorni per lasciare le case, occupate in alcuni casi da decenni, pena l'attivazione delle procedure per gli sgomberi coatti. Ieri quindici famiglie, su un totale di trenta in odor di sgombero, sono state convocate presso il comando della polizia municipale. Negli uffici del corso Europa erano presenti il dirigente del settore tecnico, l'ingegnere Pasquale Di Pace, e il comandante dei vigili Brigida Costa. Le famiglie che occupano illegalmente le case del comune, secondo quanto ricostruito dai rappresentanti dell'ente, sono sprovviste di titoli e contratti antecedenti alla data di acquisizione degli immobili.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 21 Marzo 2019, 12:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP