Un minuto di silenzio per il Vesuvio
a Napoli. E Migliore accusa

Martedì 18 Luglio 2017
Un minuto di silenzio per il Vesuvio a Napoli. E Migliore accusa

​Il Consiglio comunale di Napoli, su proposta del sindaco Luigi de Magistris, ha osservato un minuto di silenzio «per la devastazione causata dagli incendi in Campania e non solo».  A intervenire anche il sottosegretario al ministero della Giustizia, Gennaro Migliore, che ha affermato: «È una mano criminale per la sistematica moltiplicazione dei roghi nel parco del Vesuvio, che corrisponde ad una vera strategia della tensione». 
 



Invece, il sindaco ha aggiunto: «È un minuto di silenzio per la tristezza e per il risveglio delle coscienze, per la morte di una montagna, il Vesuvio, che per me equivale a un omicidio». De Magistris, nel riferire di aver chiesto al Prefetto e al Procuratore della Repubblica di «fare di tutto per individuare i responsabili», ha affermato che «noi metteremo in campo tutte le azioni necessarie per difendere la città perché - ha sottolineato - quello che è accaduto è un attacco alla città». Nell'evidenziare che «questo non è il momento di puntare il dito contro qualcuno sebbene ci siano delle colpe in alcune articolazioni», l'ex pm ha voluto ringraziare i vigili del fuoco, i volontari, i cittadini che «con pompe e secchi hanno cercato di difendere il territorio». «Dal punto di vista istituzionale - ha concluso - è nostro compito approfondire l'accaduto perché abbiamo il diritto di avere risposte rispetto a queste strategie criminali messe in atto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA