Napoli, una piscina vicino a Santa Chiara: tuffi nella storia col campione Rummolo

Nicola Agosti, Davide Rummolo, Claudio Basile
di Diego Scarpitti

La piscina al centro. Non è uno slogan da campagna elettorale o un claim ad effetto. Tuffarsi non è più un sogno ad un passo dalla Basilica di Santa Chiara. In controtendenza cittadina, a scartamento ridotto la Scandone con la chiusura e la riapertura negli ultimi anni e di recente, i cancelli d’ingresso sbarrati al PalaDennerlein e l’impianto all’interno della Mostra d’Oltremare negato all’utenza, nasce nel cuore di Napoli un nuovo spazio per lo sport, la ricettività e il tempo libero.

Il nome evoca l’urbanistica romana e si respira storicità. Ideale per ritrovare la forma fisica, «Ecumano Space» sorge sopra l’Acquedotto della Bolla, visitabile per ammirare il fascino degli antichi capitelli. Valorizzazione del territorio e rilancio turistico avviene, ancora una volta, attraverso la potenza dello sport. Felice davvero l’intuizione dell’ingegnere Gianfranco Gambardella di edificare un centro polifunzionale su un’area di sedime di un fabbricato demolito dagli eventi bellici della Seconda Guerra Mondiale.
 
 


Imponente la struttura privata ad uso pubblico, realizzata interamente con capitali privati: 7.000 mq di superficie, sauna, nevaio, doccia emozionale, una spa esclusiva in grado di donare benessere e allontanare i ritmi frenetici della vita quotidiana. Accesso facilitato alla Ztl con 200 posti auto e 13 camere d’albergo. Area fitness di 700 mq con attrezzature Tecnogym di ultima generazione, affidata alla metodologia dinamica e innovativa del responsabile Nicola Agosti, preparatore della Canottieri Napoli. Impreziosisce la costruzione incastonata nei Decumani la piscina di 25 mt con apertura telescopica del tetto. Coordinatore dello spazio natatorio l’olimpionico napoletano classe 1977 Davide Rummolo. «Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura.

L’obiettivo è portare subito la struttura a pieno regime. Bisogna fidelizzare la clientela, mettendo a disposizione uno staff super qualificato: gli istruttori sono infatti tutti ex nuotatori, con alcuni dei quali ho anche condiviso le medaglie nelle staffette ai campionati italiani» racconta il bronzo ai Giochi di Sydney nel 2000, che vanta un palmares pesante. Uno dei migliori ranisti in campo internazionale, Rummolo mette a disposizione il suo talento in favore dei ragazzi meno abbienti e diversamente abili della II Municipalità, che, in maniera gratuita, frequenteranno i suoi corsi, secondo un criterio di evidenza pubblica. «Spero  di partire il prima possibile con una piccola squadra agonistica. Individuare, crescere e portare ad altissimo livello un piccolo campioncino, sarebbe il mio sogno» spiega il plurititolato atleta, oro alle Universiadi di Pechino nel 2001. Barcamenarsi tra obsolescenza degli impianti e criticità urbane le solite problematiche. «L’Ecumano Space ha delle potenzialità enormi. Qui al Sud trovare un impianto che offra una piscina così bella, un centro medico ed una palestra all’avanguardia non è semplice. Ci sono tutti i presupposti per poter far bene. Ringrazio di cuore l’ingegnere Gianfranco Gambardella, per avermi dato massima fiducia e spero di non deluderlo».

Lavori condotti senza arrecare fastidi e disagi alla cittadinanza, corredati inoltre dall’adozione di Via Pignatelli e Via Pallonetto a Santa Chiara, sistemando il basolato, la posa in opera di dissuasori per la sosta abusiva e la pulizia, di concerto con l'amministrazione de Magistriis, il Direttore Generale di Palazzo San Giacomo, Attilio Auricchio, e gli assessori all’urbanistica e allo sport, Carmine Piscopo e Ciro Borriello. Le due strade in questione sono state dotate di videosorveglianza, attivando un protocollo d’intesa con la Questura di Napoli e il Commissariato Decumani. La realizzazione dell’Ecumano Space è stata possibile ai sensi degli articoli 17 e 56 delle norme tecniche attuative della variante generale al piano regolatore generale del Comune di Napoli: si è potuto ricostruire in maniera filologica ed analogica il complesso sportivo polifunzionale con sottostanti parcheggi, inquadrato quale opera di urbanizzazione secondaria. Ready to swim con Davide Rummolo? 
Martedì 6 Marzo 2018, 16:09 - Ultimo aggiornamento: 06-03-2018 16:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP