Universiadi, Meret alla Stazione Marittima per il sorteggio dei Giochi

Alex Meret
di Diego Scarpitti

Foto ricordo con i volontari e via con il sorteggio delle Universiadi. Si presenta in giacca, camicia bianca e jeans. Con la pallina grigia estrae dall’urna le Nazionali, con la sfera rossa, invece, indica l’ordine in griglia. Italia inserita nella pool B con Messico e Ucraina. Il portiere del Napoli e dell’under 21 Alex Meret è intervenuto alla Stazione Marittima tra l’ammirazione generale e la curiosità collettiva, destando non poco interesse e simpatia. «Le Universiadi rappresentano sicuramente una competizione di grande prestigio. Sarà dura per gli azzurri. Auguro il meglio all’Italia e spero possa arrivare fino in fondo», dichiara l’estremo difensore titolare della squadra di Carlo Acelotti.

Dal 3 al 14 luglio Napoli e la Campania centro del mondo. «Ci sono tantissimi posti da visitare. Gli atleti avranno il tempo di vedere Napoli tra una partita e l’altra e conoscere questa bellissima città. Si troveranno sicuramente bene», ammette il numero uno azzurro. «Grazie ad Alex Meret, che ci ha concesso qualche istante del suo tempo. Si è mostrato molto gentile e disponibile, nonostante i suoi impegni. È stato per noi un grande piacere avere l’occasione di incontrare un giovane sportivo come Meret, che rappresenta non solo l’Italia calcistica ma anche lo spirito di tutti gli atleti che parteciperanno all’Universiade», dichiara soddisfatta Federica Petrucci presente in Sala Galatea con i ragazzi dello staff. Stretta di mano e ultimo scatto concesso da Meret al commissario Gianluca Basile. La testa è già alla sfida con l'Arsenal in Europa League.
Giovedì 4 Aprile 2019, 17:08 - Ultimo aggiornamento: 6 Aprile, 17:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP