Vaccini a Napoli, ecco il nuovo hub: «Aperto ai non residenti»

Domenica 8 Agosto 2021 di Ettore Mautone
Vaccini a Napoli, ecco il nuovo hub: «Aperto ai non residenti»

Green pass digitale europeo: i cittadini italiani, vaccinati o guariti all'estero e di rientro a Napoli (ma anche in provincia), possono ritirarlo a partire da domani e fino a venerdì 13 agosto (dalle 10 alle 16,00) presso il Centro vaccinale dell'Hangar Atitech messo a disposizione della Asl Napoli 1. L'hub di Capodichino sarebbe chiuso ma viene utilizzato in questa settimana per garantire l'accesso al certificato vaccinale verde Covid-19, valido nei paesi dell'Unione europea. «Possono richiedere la certificazione spiega il manager della Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva - i cittadini italiani (anche residenti all'estero) e i loro familiari conviventi, indipendentemente dal fatto che siano iscritti al Servizio sanitario nazionale o all'Assistenza sanitaria del personale navigante». Allo stesso modo possono ottenere le certificazione per vaccinazione o guarigione, emessa dalla piattaforma nazionale-Dgc, tutti i soggetti iscritti a qualunque titolo al Servizio sanitario italiano e che siano stati vaccinati all'estero e che si trovino dal 4 agosto sul territorio italiano. La richiesta può essere effettuata solo di persona presentando un documento di riconoscimento e il codice fiscale, il certificato vaccinale rilasciato dall'autorità sanitaria estera, i dati relativi al vaccino (denominazione e lotto), la data di somministrazione. I vaccini devono essere quelli approvati dall'Agenzia europea per i medicinali (Ema) e dall'Aifa e dunque Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Johnson & Johnson. I documenti dovranno essere prodotti in lingua inglese oppure, in caso di altra lingua, accompagnati da una traduzione giurata.

Intanto la Asl Napoli 1 ha approntato il programma di agosto per le vaccinazioni. I distretti saranno sempre aperti (tranne i festivi e prefestivi) con la possibilità di accedere senza prenotazione. Gli orari potrebbero essere limitati solo alle ore mattutine per assicurare le ferie al personale. Gli hub vaccinali della Asl funzioneranno invece in città solo per gli Open day prima dose. Quelli già programmati (tutte le fasce di età con l'uso di Pfizer), riguardano giovedì 12 agosto alla Stazione marittima e alla ex Fagianeria del Bosco di Capodimonte, martedì 17 agosto alla Mostra D'Oltremare, il 19 agosto con l'impegno di tutti e tre gli hub (Stazione marittima, Fagianeria e Mostra), il 23 agosto alla Fagianeria e alla Stazione marittima e per finire il 24 agosto alla Mostra d'Oltremare. In tutte queste date, dedicate ai soli cittadini residenti a Napoli, occorre prenotarsi al link opendayvaccini.soresa.it. Verrà richiesto il codice fiscale, il numero della tessera sanitaria, un riferimento di cellulare e la mail del vaccinando. In alternativa è sempre possibile rivolgersi in farmacia oppure al proprio medico di famiglia (o al sostituto con credenziali). Vaccino in villa a Castellammare, venerdì 13 agosto con una giornata di vaccinazione nella villa comunale. Prosegue poi il tour del Centro mobile vaccinale della Asl Napoli 1 in sinergia con la Asl di Salerno, che questa settimana ha raggiunto Marina di Camerota, Palinuro, Acciaroli e Positano arrivando a somministrare circa 2.000 dosi. Si andrà avanti per altre due settimane in altre località della Costiera cilentana - dalle ore 18 alle 2.00 di notte sia per la seconda dose che per la prima. Le ulteriori tappe toccheranno martedì 10 agosto Casalvelino, il giorno dopo Acciaroli, giovedì, 12 agosto Santa Maria di Castellabate, mercoledì 18 agosto Sapri, giovedì, 19 agosto 2021 Villammare e infine venerdì 20 agosto Agropoli. 

Video

Green pass obbligatorio infine per le visite e l'assistenza da parte di familiari e accompagnatori a pazienti, disabili con connotazione di gravità, ricoverati in reparti ospedalieri, pronto soccorso, Rsa per anziani. Una disposizione che investe le guardie particolari giurate tenute a far osservare l'obbligo attraverso l'App verifica Covid 19. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA