Vaccini Napoli over 30, la notte bianca alla Mostra d'Oltremare: «Siamo tutti chiamati a dare il nostro contributo»

Domenica 23 Maggio 2021 di Oscar De Simone
Vaccini Napoli over 30, la notte bianca alla Mostra d'Oltremare: «Siamo tutti chiamati a dare il nostro contributo»

Si è detto che “l'Italia rinasce con un fiore” e stanotte, all'hub della Mostra d'Oltremare, il simbolo della ripartenza è sulla giacca di un giovane sposo. Andrea – questo il suo nome – è stato accolto tra gli applausi dei medici vaccinatori e degli altri ragazzi che lo hanno visto come la vera mascotte della serata. Una notte “non stop” tutta dedicata ai trentenni che già da ieri hanno aderito con sicurezza e entusiasmo. «L'abbiamo presa come una grande opportunità per uscire da questo momento difficile – dichiarano i ragazzi in fila – È stato un anno e mezzo di angosce e privazioni che ci ha visti tutti coinvolti e che ora vogliamo metterci alle spalle. Ognuno di noi è chiamato a dare il suo contributo e questa notte deve significare proprio questo. La fine di un incubo da cui ora vogliamo svegliarci». 

Mesi tormentati che hanno lasciato il segno e che hanno spinto tutti ad aderire senza esitazioni: 8.400 vaccini tra AstraZeneca e Johnson&Johnson, tra la Mostra d'Oltremare e Capodichino, a disposizione di una tra le fasce d'età più esposte al virus. 

Video

«Questa notte abbiamo inaugurato gli open day – afferma la coordinatrice degli hub vaccinali dell'Asl Napoli 1 Centro Olimpia Cimmino – e ne siamo veramente contenti. Siamo tutti carichi e speriamo di poter trasmettere il nostro entusiasmo anche ai ragazzi. Da parte loro c'è stata una grande adesione e questo è stato subito riscontrabile, dalla nostra piattaforma che è stata letteralmente presa d'assalto. È l'ennesima prova di responsabilità e tenacia che la nostra città ha dimostrato al paese».

Ultimo aggiornamento: 19:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA