Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Vaiolo delle scimmie, in Campania cinque casi accertati e uno fortemente sospetto

Martedì 26 Luglio 2022 di Ettore Mautone
Vaiolo delle scimmie, in Campania cinque casi accertati e uno fortemente sospetto

Vaiolo delle scimmie: cinque casi accertati in Campania e uno fortemente sospetto. Questo il bollettino dopo il nuovo caso confermato ieri, il primo nel Casertano. Si tratta di un italiano che lavora nella base militare Us Navy di Gricignano d'Aversa che, nelle scorse settimane, avrebbe effettuato un viaggio in Africa manifestando sintomi al ritorno al lavoro, in particolare la comparsa sulle cute delle mani e in altre parti del corpo delle tipiche vescicole e qualche linea di febbre. La positività è stata accertata presso il laboratorio di analisi specializzato in malattie infettive dall'ospedale Cotugno di Napoli il 18 luglio scorso ma dell'esito positivo si è appreso solo nella serata di ieri. Si tratta del quarto caso notificato dal sistema di sorveglianza sanitaria della Regione Campania al centro di riferimento nazionale che fa capo all'Iss. Da informazioni che l'Asl di Caserta ha ricevuto dal responsabile medico della base Us Navy è emerso che il paziente sta migliorando grazie alle terapie prescritte dagli infettivologi del Cotugno ed è in isolamento presso il presidio sanitario della base statunitense. 

Video

Presso il polo monospecialistico per le malattie infettive della Campania sono tuttavia in corso accertamenti per altri due casi arrivati negli ultimi due giorni all'attenzione del pronto soccorso e considerati sospetti: uno dei due è relativo a un uomo di Caivano. L'intero nucleo familiare è finito in isolamento. Il primo test risultato positivo dovrà essere validato dall'Istituto superiore di Sanità. Intanto proprio l'altro ieri l'Oms ha dichiarato il vaiolo delle scimmie emergenza sanitaria globale con 1700 casi registrati in un solo giorno. Gli esperti assicurano che, di solito, la malattia sparisce senza sequele e complicanze ma proprio come il Covid-19 soltanto nei soggetti più anziani e deboli può causare problemi. La malattia è solitamente più lieve del vaiolo umano e il sintomo più comune è rappresentato da un'eruzione cutanea con febbre e cefalea mentre la trasmissibilità è molto inferiore al Covid e necessita di un contatto molto stretto o lo scambio di sangue o rapporti sessuali. Finora dei quattro casi accertati in Campania solo per il primo, a metà giugno, fu necessario il ricovero. Un professionista che non aveva avuto contatti a rischio né viaggiato all'estero. «Con 1700 casi in un giorno è necessario vaccinare i deboli» ha dichiarato l'infettivologo Matteo Bassetti, mentre la virologa Ilaria Capua ha parlato di «diffusione inattesa e preoccupante». 

Ultimo aggiornamento: 27 Luglio, 08:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA