Napoli, bus perde il portellone in via Argine. La denuncia: «Mancano i pezzi di ricambio»

Mercoledì 12 Giugno 2019
Nella tarda mattinata un bus dell'Anm in servizio sulla linea 196, sul cavalcavia di via Argine, ha perso il portellone posteriore durante la marcia. Fortunatamente il pezzo è rimasto agganciato al bus da un solo lato. 
Il conducente alletrato da una spia di emergenza ha tempestivamente  fermato la marcia del bus ed ha attivato le procedure di sicurezza. 

Al momento dell'incidente, fortunatamente senza conseguenze, a bordo del mezzo vi erano circa una trentina di utenti costretti ad interrompere il viaggio e ad attendere, sotto al sole cocente, l'arrivo di un'altro autobus per ritornare a casa. I meccanici Anm intervenuti sul posto hanno riparato temporaneamente il guasto e, successivamente, inviato il mezzo in deposito per una manutenzione accurata.

«I meccanici dell'Anm fanno quello che possono - dichiara Adolfo Vallini dell'Esecutivo Privinciale Usb Lavoro Privato - ma l'acquisto di questi 56 mezzi è stata una vera jattura per l'azienda. Si fatica a trovare sul mercato i ricambi  per sostituire i vetri vandalizzati dalle sassaiole e le vetture presentano problemi strutturali. Difatti in alcuni punti della città, dove la strada e maggiormente sconnessa, i bus “strisciano” l'asfalto. Il fenomeno dei portelloni che si staccano non è nuovo, in passato si era già presentato lo stesso problema. Evidentemente  nostre segnalazioni, in assenza di incidenti rilevanti, restano lettera morta».
  © RIPRODUZIONE RISERVATA