Napoli, nuova baraccopoli all'interno dell'area della Marinella | Video

Venerdì 27 Gennaio 2017 di Oscar De Simone
Non sembra esserci limite al degrado in via Marina a Napoli. Un nuovo campo rom va formandosi di giorno in giorno, alle spalle dei cantieri all’altezza dell’ospedale Loreto Mare, in un’area – quella della Marinella – già sgomberata lo scorso Settembre dagli uomini della Polizia Municipale e dei Vigili del Fuoco. A quanto pare però, le operazioni di bonifica di quattro mesi fa non sono servite a molto.
 

Una nuova baraccopoli infatti, sorge proprio ai margini della carreggiata tra via Marina e via Vespucci. I fuochi accesi durante il giorno e la notte e l’immondizia accatastata nelle aree limitrofe alle baracche, caratterizzano quello che è tornato ad essere uno spazio soggetto ad una continua incuria e ad un disarmante abbandono. I cittadini, ormai esasperati, chiedono interventi decisi e finalmente risolutivi rispetto ad una problematica che affermano di denunciare da tempo.

“Quello della Marinella” dichiarano in strada, “è un costante allarme sociale. Da anni ci impegniamo per attirare l’attenzione delle istituzioni che sembrano sorde ai nostri appelli. Il degrado è sotto gli occhi di tutti. Dalla mattina alla sera vediamo rom che affollano le strade e rovistano tra i cassonetti dei rifiuti. Durante le ore notturne poi, i fuochi accesi all’interno della Marinella emanano un cattivo odore percepibile anche a grandi distanze. Accumulano spazzatura e sporcizia ai margini della carreggiata e questo è ormai diventato insopportabile. Chiediamo una bonifica definitiva del posto che sarebbe opportuno ridonare alla cittadinanza come area verde. Nel quartiere, manca uno spazio dove poter portare a giocare i bambini e quello sarebbe il luogo ideale. Ci auguriamo che non solo i lavori di ristrutturazione della strada siano tra le priorità del comune. Ormai ci sentiamo sempre più ospiti in casa nostra”.
 
  Ultimo aggiornamento: 09:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA