Circumvesuviana, capotreno colpito da una testata al volto da passeggero senza mascherina

Domenica 5 Luglio 2020 di Francesco Gravetti
Circumvesuviana, capotreno colpito da una testata al volto da passeggero senza mascherina

È stato colpito da una testata al volto da un viaggiatore al quale aveva chiesto di smettere di fumare e di indossare la mascherina. È così finito all’ospedale un capotreno della Circumvesuviana, aggredito da un uomo che successivamente è stato portato in commissariato dai poliziotti: si tratta di uno straniero privo di documenti e, quindi, non ancora identificato. L’episodio è avvenuto intorno alle 13, all’altezza della stazione di Bellavista, territorio di Portici, sul treno che da Poggiomarino va verso Napoli. Alcuni turisti hanno chiamato il capotreno segnalando che un passeggero non solo non aveva addosso la mascherina, ma che stava anche fumando. Il lavoratore Eav è intervenuto, ha provato a far valere le sue ragioni, ma proprio chiedeva all’energumeno di esibire il biglietto è stato colpito in pieno volto. La corsa si è interrotta, sul posto sono arrivati i poliziotti che hanno portato via l’aggressore, mentre il capotreno è stato portato al Loreto Mare dove è stato sottoposto ad una Tac. Le sue condizioni non sono considerate gravi.

Proprio oggi il sindacato Orsa aveva lanciato l’allarme sulla violenza nei treni, chiedendo «un tavolo di confronto perché  è il momento di programmare un nuovo tipo di trasporto, in cui il termine pubblico sia al centro del progetto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA