Orrore in Campania, violenze sessuali
in strada e a casa su ragazzino disabile
Individuati 11 aguzzini, 3 sono liberi

ARTICOLI CORRELATI
di Cristina Liguori

  • 563
Violentato da undici persone. Per quattro anni. Oggi i suoi aguzzini sono stati tutti individuati. Tre non sono imputabili, perché minori di 14 anni, gli altri però sì e sono accusati di violenza sessuale e sequestro di persona. 

La vittima di questi abusi è un ragazzino di 13 anni con lieve disabilità mentale. Ad accorgersi di tutto la mamma che, per puro caso, notò il figlio insieme con il branco di ragazzini in atteggiamento piuttosto ambiguo. Le violenze avvenivano in strada e, in una sola occasione, anche a casa di uno degli aguzzini. Non solo: gli abusi si sarebbero verificati anche in un campo di calcetto.
 
 

Il 13enne ha subito per lunghissimi quattro anni senza mai parlare né confidarsi con qualcuno. Ad individuare chi ha commesso le violenze i carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania guidati dal capitano Antonio De Lise. Una vicenda definita terribile dal sindaco Antonio Poziello, che ha annunciato una serie di interventi per prevenire questo tipo di azioni.

---
 
Venerdì 24 Marzo 2017, 08:51 - Ultimo aggiornamento: 25 Marzo, 13:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP