Virus sinciziale, 11 medici indagati per la morte del neonato a Castellammare

Venerdì 12 Novembre 2021 di Fiorangela d'Amora
Virus sinciziale, 11 medici indagati per la morte del neonato a Castellammare

Sono undici gli indagati per la morte del piccolo Giuseppe Iovine, il neonato di 5 mesi deceduto a causa del virus respiratorio sinciziale. Il suo cuore ha smesso di battere all’ospedale San Leonardo lunedì scorso, dopo due giorni di ricovero e poco prima del trasferimento al Santobono. Lo stesso ospedale pediatrico che il giorno prima del ricovero a Castellammare (venerdì 5 novembre), aveva visitato in ambulatorio il neonato.

La famiglia di Pimonte, assistita dall’avvocato Andrea Somma, ha sporto denuncia e l’inchiesta è nelle mani della Procura di Torre Annunziata. Il pm Marianna Ricci ha fatto scattare in queste ore undici avvisi di garanzia per tutti i medici che nelle ultime ore hanno visitato e avuto in cura il neonato: dalla pediatra di famiglia, ai medici del Santobono che avevano visitato il piccolo, fino ai camici bianchi stabiesi che hanno assistito il neonato durante il ricovero e poi intubato sperando di poterlo trasferire a Napoli. Gli indagati hanno nominato i periti di parte per l’autopsia che dovrebbe essere effettuata martedì prossimo. Il virus sinciziale ha provocato un vero e proprio allarme: dal San Leonardo ieri un altro bambino è stato trasferito al Santobono.

Video


 

Ultimo aggiornamento: 14 Novembre, 09:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA