Whirlpool, gli operai a Napoli
organizzano «4 giornate in fabbrica»

Mercoledì 23 Settembre 2020

La proiezione del film 'Le 4 giornate di Napoli' di Nanni Loy e un dibattito sul significato di quei momenti riletti alla luce della vertenza Whirlpool. Gli operai della fabbrica di Napoli est, insieme con Fim, Fiom, Uilm e il Comune di Napoli, hanno organizzato, a partire da una idea delle Rsu, «Le 4 giornate di Whirlpool Napoli. La resilienza dei lavoratori». Così, domenica prossima, in occasione della ricorrenza delle 4 giornate in cui Napoli insorse contro l'occupazione nazifascista, nella sala sociale della fabbrica, ci saranno la proiezione del film, grazie alla partecipazione del «Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli», e il dibattito.

LEGGI ANCHE Whirlpool Napoli Est, l'abbraccio di Landini agli operai: «Non vi lasceremo da soli»

Un evento, spiegano le Rsu, che «rievoca e rappresenta, per la caparbietà, la volontà, la resilienza e soprattutto per la natura innata di un popolo, i valori di libertà e di umanità di una città, che da sempre ha lottato e si è difesa dalle ingiustizie». Saranno presenti il Comune di Napoli e l'Anpi. L'evento sarà anche l'occasione per la presentazione del libro «Storie in centrifuga- Napoli non molla!» di Lorenzo Rossomandi e Rossana Germani. La vertenza degli operai Whirlpool di Napoli va avanti da oltre 16 mesi. Sulla fabbrica pende la spada di Damocle della chiusura dello stabilimento, così come comunicato dalla multinazionale americana, decisa per il prossimo 31 ottobre. Alla fine di questo mese, dovrebbe essere convocato un tavolo a Roma, alla presenza dei vertici della fabbrica, sindacati e Governo.
 

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA