A Napoli Horror Festival all'ex Base Nato: il giallo dello spot Samara

0
  • 5
La paura va in scena. Dal 13 al 15 settembre, dalle 16 alle 24, nella ex Base Nato di Bagnoli, al via il Napoli Horror Festival, rassegna di pellicole, giochi e artisti di strada dal variegato e fittissimo programma. Si tratta di un evento articolato che si pone come obiettivo l'aggregazione e lo scambio di esperienze, informazioni e notizie sul mondo horror attraverso la letteratura, il cinema, la psicologia, la musica, le arti visive, l'arte di strada, il circo.
 
Per i cinefili, da non perdere la proiezione de L'esorcista, di William Friedkin e di Christine, la macchina infernale, di John Carpenter. Intanto, tra le ipotesi nate in questi giorni per spiegare il fenomeno della Samara Challenge c'è anche la teoria che potrebbe trattarsi di guerrilla marketing, ovvero una forma di promozione pubblicitaria con mezzi che fanno leva sui meccanismi psicologici, per promuovere l'evento napoletano. E, in effetti, il dubbio potrebbe anche venire. Ma veniamo al programma della kermesse.

Mai desiderato trasformare il tuo corpo? Ti sei mai immaginato perfetto? Un nuovo prodotto rivoluziona il mondo dell'estetica. Vietato ai minori di 18 anni se non accompagnati. Attrazione: a pagamento, con prenotazione obbligatoria. L'horror in Italia negli anni 50/60: a cura dell'Associazione Nuovo Cinema Paradiso, riunisce locandine e poster originali dei film di genere degli anni 50 e 60; a cura di Alberto Bruno: Il senso dell'orrore: un percorso tra le opere visionarie e disturbanti di Artemisia Gentileschi, Goya, Francis Bacon, Shain Erin e tanti altri; a cura della di Susy Penna.

Artgarage in Bella mbriana: coreografie Emma Cianchi; Apocalypse Parade: performance itinerante; Inferno: spettacolo col fuoco; L'ora d'aria: performance itinerante; Animazioni a cura di Campo 77; Disinnesco adrenalinico; Chirurgo dell'apocalisse; Scatena l'apocalisse; il Bunker

Venerdì 13 settembre: Napoli segreta: incontro con il giornalista del Mattino Marco Perillo; proiezione del film Amore all'ultimo Morso di John Landis e de L'esorcista di William Friedkin.

Sabato 14 settembre: Italia e cinema horror, nuove generazioni: con il regista di The end, l'inferno fuori Daniele Misischia e Sergio Stivaletti, effettista, regista e sceneggiatore italiano. Per oltre 30 anni ha ideato e creato personaggi, creature e mostri per il cinema, la televisione e il teatro. Premiazione concorso cortometraggi. Proiezione dei film Buryng the ex di Joe Dante e Christine, la macchina infernale di John Carpenter, presentazione e proiezione del corto Wash me, regia, soggetto e sceneggiatura di Francesco Prisco.

Domenica 15 settembre incontro sul tema La paura, strumentalizzazioni e antidoti Degli orrori e di altri demoni, a cura di Massimo Piccolo e Birdland suggestioni, suoni e sapori della parola scritta, un format che trasforma la parola scritta in spettacolo, un mix alla ricerca del giusto equilibrio tra narrazione, recitazione e canto. Parata e premiazione del miglior cosplay horror. Infine si chiude con la proiezione de L'alba dei morti dementi, di Edgar Wright e di War Word Z di Marc Forster. Il costo del biglietto è di 8 euro (si può acquistare su Azzurro Service o direttamente al botteghino nei giorni del Festival).
Giovedì 5 Settembre 2019, 07:57 - Ultimo aggiornamento: 05-09-2019 21:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP