Addio ad Aniello Fortunato: Torre del Greco in lutto per l’artista amato da tutti

di Francesca Mari

0
  • 2578
TORRE DEL GRECO. Addio ad Aniello Fortunato, la città in lutto per l’artista poliedrico amato da tutti. Oggi è venuto a mancare, a causa di un’emorragia cerebrale parainchimale che gli ha stroncato la vita in soli 6 giorni, lo storico professore dell’Istituto d’Arte e firma delle più emblematiche manifestazioni culturali della città del corallo, come la Festa dei Quattro Altari e l’Immacolata Concezione.

Nato a Torre del Greco il 13 maggio del 1946, Fortunato ha studiato all’Istituto d’Arte, sede della storica Scuola del corallo, dove per anni ha insegnato Discipline tecniche e artistiche. Scenografo, attore teatrale, pittore, scultore e incisore ha partecipato a numerose edizioni della «Festa dei Quattro Altari», sospesa ormai da anni, sia come progettista che come realizzatore di Altari dipinti e tappeti. Ha progettato diverse opere come i Carri di Piedigrotta, presepi, sculture in cartapesta e scenografie. Nel 1989 ha progettato il Carro Trionfale dell’Immacolata. L’ultima opera realizzata il ciclo di tele dedicate a San Vincenzo Romano.

Molti sono gli attestati di stima per lui di chi lo ha conosciuto: tra artisti locali, ex alunni, politici e cittadini. Un saluto per lui dai maestri  Ciro Adrian Ciavolino e Gennaro Ascione, progettisti del Carro e artisti a tutto tondo. Un ricordo commosso lascia il figlio Francesco Fortunato, tenore e artista. 

«Oggi ho perso una gran parte della mia vita - dice -  il mio papà, il mio più grande amico, il mio più grande confidente e soprattutto il più grande maestro d'Arte e di vita che potessi avere. Mi ha insegnato tanto, uomo mansueto e rispettoso del prossimo, amante dell'Arte a tutto tondo dalla pittura alla scultura, dalla scenografia al disegno... insomma una delle mie colonne. La vita è stata cruda con me e la mia famiglia, l'ho ha portato via in un battito di ciglio e ora il suo vuoto nel mio cuore è grande. Papà tu sei in me e io porterò avanti il tuo spirito: amare ll'Arte e la cultura rispettando e amando il prossimo. Ciao papà,  presto ci rincontreremo e dipingeremo ancora insieme, grande Maestro del Colore».

Cordoglio anche del sindaco Giovanni Palomba «Ci ha lasciato il maestro Aniello Fortunato- scrive su Facebook il primo cittadino- un uomo che ha rappresentato un pezzo di storia artistica della nostra città». I funerali si terranno domani alle 16 alla parrocchia del Sacro Cuore di Gesù a Torre del Greco. 

 
Venerdì 22 Febbraio 2019, 20:34 - Ultimo aggiornamento: 22-02-2019 20:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP