Bacoli, Jorit completa la sua opera ispirata alla Sibilla

Giovedì 30 Aprile 2020 di Gaetano Scotto di Rinaldi

Lo sguardo della Sibilla Cumana che si riflette nell’acqua con il richiamo alla Piscina Mirabilis. Un’opera d’arte che ha voluto omaggiare il territorio flegreo attraverso due simboli della storia millenaria del posto. L'autore del murales è il rinomato artista Jorit Agoch, con l'opera situata in via Gaetano De Rosa, a pochi passi dalla villa comunale. Lo street artist partenopeo ha dovuto inizialmente interrompere i lavori a causa dell’emergenza Coronavirus, riuscendo poi a terminare la preziosa raffigurazione della Sibilla negli ultimi giorni.

LEGGI ANCHE Napoli, il «Maggio dei Monumenti» versione virtuale: Giordano Bruno e la visione delle catastrofi

Prima di rappresentare il volto della profetica figura, ha iniziato il murales con il testo di "Odissea", brano del complesso musicale 'La Famiglia". Pratica infatti consueta dell'artista è "nascondere" parole e frasi che spesso ampliano il significato delle opere. Jorit, nel corso dei lavori, ha anche lanciato un messaggio ai tanti giovani flegrei: “È importante ricordare che viviamo in un luogo che visto fiorire l’arte, la filosofia, le lotte sociali. Rispettiamo tutti le regole e guardiamo al futuro con gli stessi occhi della Sibilla: determinati e senza paura”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA