Vulite 'o cocco ammunnato e bbuono...

di Pietro Gargano

1
  • 8
O ngignere Capodanno, chillo ca sape tutt' e fatte d' o Vommero, ha mannato na lettera o Matino pe' s'allamentà ch'era stato nguacchiato n'ata vota o muro d' a Floridiana. O principale o venette a sapè, e a chi puteva chiamma? Accussì o Trumetta a Vicaria ha avuto o cummanno e fa' na lista d' e mure gnaccate e Napule. Nu cenzimento, o chiammaie. E io partette, a trummetta dint' a sacca e nu foglio mmano. Partette ampresso pecché è turnata l'ora legale, ca po' è ll'ora mariola visto ca t'arrobba nu pucurillo e suonno.

S'atturcigliavano ncapo ncapo e penziere e na vota, quanno a città nun teneva pile ncopp' o core e redeva cchiù d' e sofficine. Tenevo a mente San Gennà, futtatenne quanno a Faccia Ngialluta Nosta fuie cacciato d' o calannario. E Che v'avite perzo annanz' o campusanto doppo o primo scudeto d' o pallone. Ma tutto è cagnato, n'avette subbeto a prova o Rettifilo, addò steva scritto Vulite o cocco ammunnato e bbuono. Na denuncia esatta ma chiagnazzara. E po' Nun sapite fa' a parmiggiana Dio ti odia, io pure. Ma sì, lavammole c'o ffuoco. Sta vincenno l'arraggia, tenimmo sempe o sanghe a ll'uocchie.

Sulamente ogni tanto nu lampo d'alleria. So' prena, ma è stato o Spiritussanto. Sì bella comm'a nu gol contr'a Juve. Tuo marito ti trascura a letto? Chiammame (a verità steva scritto all'etto, a buon piso). C'è vita dopo Marzullo?, (annanze grandi interrogativi va ausato l'italiano). E ancora: I figli dei vegani li porta la cicoria. Nessun potere, nessun clistere. Zitto e allucca, Muri puliti, popolo spento, Mammeta è na zompapereta...

Dint' e quartiere addò corre a fruntiera, nfaccia e mure steveno paricchie nummere, diciassette e ddoje, seie e trentadoje. Me nfurmaie, e uno cu nu dito ncopp'a vocca me dicette e leggere a smorfia. Allora capette. P' a tumbelella trentadoie fa e capitune e Natale, e capitone è o strangianomme e nu clan. Chille nummere stavano a signalà ca chella zona appartene a na certa famiglia e camorra, chille nummere so' nu marchio ncopp' a pelle d' a ggente. Tutto sta cagnanno, a Napule. Si nun truvammo ampresso nu remmedio, sti mure addeventarranno tutte nire mire.
Sabato 6 Aprile 2019, 09:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-04-06 09:18:41
Egregio Dr. Gargano, come Ella ricorda, chiacchiere 'e tabbacchere e' lignamme 'o Banco è Napule nun è 'mpegna. Tabacchiere di legno non ne vedo da oltre mezzo secolo, perciò non ci restano che le chiacchiere.

QUICKMAP