Cordoglio del Parco Marino di Punta Campanella per la scomparsa di Folco Quilici

Il ricordo
di Antonino Siniscalchi

MASSA LUBRENSE - Ha scritto un libro su Punta Campanella ed è stato a Massa Lubrense per raccontare l'area marina. Il cordoglio del presidente e del direttore dell'Area marina per la scomparsa di Folco Qulici, scomparso oggi, a Orvieto. Giornalista e scrittore, si è occupato anche del mare della penisola sorrentina e della costiera amalfitana. Ha scritto un libro sull'Area Marina Protetta di Punta Campanella, corredato da foto di straordinaria bellezza. A Massa Lubrense in molti ricordano i giorni che ha trascorso nella cittadina costiera qualche anno fa, ospite del Parco Marino, per raccogliere il materiale per il suo libro. «Una persona eccezionale che ci onoriamo di aver conosciuto e ospitato»,  ricorda il presidente dell'Area Marina Protetta di Punta Campanella, Michele Giustiniani. «Ci lascia un precursore della divulgazione che ha accompagnato la crescita della coscienza ambientale italiana negli ultimi 50 anni», sottolinea i direttore Antonino Miccio . 
 
Lunedì 26 Febbraio 2018, 12:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP