Da Napoli la costutuzione di una macroregione mediterranea

Si avvia verso la chiusura la fase di iniziativa preparatoria della costituenda Macroregione Mediterranea: si terrà venerdì prossimo, 9 novembre (ore 9), a Napoli, l'assemblea nella sede di Palazzo Serra di Cassano-Istituto Italiano per gli Studi Filosofici. In un nota diffusa dai promotori dell'evento si sottolinea: «Il momento assembleare a cui prenderanno parte espressioni della società civile, tra rappresentanti del mondo sociale, economico e delle istituzioni, è conclusivo di un iter denso di confronto tra convegni, pubblicazioni scientifiche ed altre attività e comporta la sua ufficializzazione". La Macroregione, si evidenzia, "è il più avanzato ed innovativo strumento operativo dell'Unione Europea che permette la partecipazione plurale della società civile alle 'very soft institution', sofisticate forme istituzionali". Ne sono già così attive 4, la Baltica, la Danubiana, la Alpina e la Adriatica-Jonica "con tanto di strategie ed ognuna in materia di ambiente, energia, trasporti, lotta alla criminalità e ricerca scientifica e sanitaria».

Specificatamente, la Macroregione
«è una forma innovativa sana delle forme partecipative messe a punto in un quadro di confronto dinamico e di sussidiarietà in cui tutte le forze della società civile possono trovare cittadinanza».Con essa si passa da un sistema di deleghe deresponsabilizzanti alla partecipazione meritocratica libera da deleghe. É l'affacciarsi di un modello nuovo di partecipazione democratica. Il passaggio da semplice elettore a cittadino protagonista lontano dall'appello all'assemblarismo o all'anarchia, concetti ormai superati» conclude la nota.
Martedì 6 Novembre 2018, 19:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP