​Eike Dieter Schmidt nuovo direttore del museo di Capodimonte

Giulierini bocciato agli Uffizi di Firenze: Sangiuliano ha scelto Verde

Il direttore della Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt
Il direttore della Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt
Maria Pirrodi Maria Pirro
Venerdì 15 Dicembre 2023, 19:51 - Ultimo agg. 16 Dicembre, 10:57
3 Minuti di Lettura


Benedetto da San Gennaro e dal ministro Gennaro Sangiuliano, già ribattezzato il «tedesco napoletano», Eike Dieter Schmidt è il nuovo direttore del museo di Capodimonte. Il 55enne, da poco anche cittadino italiano, ha ricevuto la nomina subito dopo la visita nella cappella del Duomo. «Avevo appena terminato il mio discorso alla presentazione della mostra di Nicola Samorì, al tesoro di San Gennaro, quando la notizia ci ha raggiunto. E il brindisi a questo punto è diventato per l’incarico. Mi sono davvero molto commosso» rivela il retroscena l’oramai ex direttore degli Uffizi. «Napoli è una città fantastica, unica al mondo», il commento, un attimo prima.

Lascia dunque Firenze, dopo aver completato il secondo e ultimo mandato possibile, e la sua amata Toscana, ma non si sa fino a quando, visto che potrebbe farsi avanti come sindaco in quota centrodestra.  Nella «sua» terna proposta al ministro dalla commissione esaminatrice, anche con Cecile Hedwig Mathilde Hollberg e Marco Pierini (non Marta Ragozzino, pure legata alla Campania e, soprattutto non Paolo Giulierini, che però potrebbe essere rinominato al Mann) .

Simone Verde, direttore del Complesso monumentale della Pilotta di Parma, subentra agli Uffizi, invece di Paola D’Agostino ed Edith Gabrielli, gli altri nomi nella rosa. 

Renata Cristina Mazzantini va alla Galleria d’arte moderna e contemporanea: è l'attuale curatrice del progetto Quirinale contemporaneo, nonché consulente del segretariato generale della presidenza della Repubblica per i profili artistici e architettonici.

Ha convinto più di Micol Forti e Bartolomeo Pietromarch.

Angelo Crespi si sposta alla Pinacoteca di Brera, dal museo Maga di Gallarate che presiede (nella sua terna Beatrice Bentivoglio-Ravasio e Simone Verde). 

Video

In seconda fascia, i direttori individuati dal direttore generale Musei, Massimo Osanna, sono Federica Zalabra per il museo nazionale d’Abruzzo, Costantino D’Orazio per la Galleria Nazionale dell’Umbria, Fabrizio Sudano per il museo archeologico nazionale di Reggio Calabria, Thomas Clement Salomon per le Gallerie nazionali di Arte antica, Stella Falzone per il museo archeologico nazionale di Taranto, Alessandra Necci per le Gallerie Estensi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA