Laboratorio Ercolano, restauro e ricerca agli scavi archeologici

ERCOLANO - Fine estate dedicata a restauro e ricerca al parco archeologico di Ercolano. «Il parco – dichiara il direttore Francesco Sirano - si conferma un laboratorio aperto, interdisciplinare, internazionale, attrattivo per le eccellenze mondiali nella formazione delle alte competenze nel settore del patrimonio culturale, una palestra di formazione per i futuri professionisti». 

Partono il 3 settembre, e si protrarranno fino al 5 ottobre, i cantieri didattici frutto della convenzione stipulata tra il parco e l’istituto superiore di conservazione e restauro. Le attività hanno come oggetto lo studio e un primo intervento di messa in sicurezza dei mosaici pavimentali del triclinio e di un cubicolo della casa del colonnato Tuscanico sul Decumano Massimo, inserendosi in un progetto più ampio che prevede il restauro integrale della domus al fine di restituirla alla fruizione da parte del pubblico.

Dal 7 settembre e fino al 29 settembre il parco di Ercolano sarà inoltre nell’occhio del mirino del laser 3D ad opera della Kurume University, il team giapponese applicherà la tecnologia aggiornata della scansione laser per completare una prima scansione già effettuata tra il 2015 e il 2016, includendo anche l’indagine di Villa dei Papiri.
Domenica 2 settembre torna inoltre l’appuntamento con l’ingresso gratuito al parco archeologico di Ercolano.
Venerdì 31 Agosto 2018, 18:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP