Napoli: il Goethe-Institut compie sessant'anni, il programma delle celebrazioni

Sabato 16 Gennaio 2021 di Alessandra Farro
Napoli: il Goethe-Institut compie sessant'anni, il programma delle celebrazioni

Il Goethe-Institut Neapel festeggia i suoi sessant’anni. Era il 1961 quando l’istituto culturale della repubblica federale Germania apriva le porte della sua sede ai visitatori napoletani, con il concerto del pianista Arturo Benedetto Michelangeli. Ad oggi, sono più di quarantamila gli studenti che hanno seguito i corsi di tedesco e conseguito gli esami di certificazione. Per celebrare le “nozze di diamante” con Napoli, diverse le iniziative in programma. Ad inaugurare questo anno di festeggiamenti la residenza artistica, “Cambiamento oltre il Visibile”, di Ann Witt, che si terrà a febbraio: l’artista, invitata alla residenza da Maria Teresa Annarumma, intraprenderà un viaggio esperienziale all’interno del tessuto sociale della città, radicandosi nel quartiere di Forcella, un percorso storico e sociale che cercherà di andare oltre gli stereotipi culturali per guardare alle dinamiche relazionali fra storia, luoghi e persone che sono alla base di ogni cambiamento.

Continua, anche, la collaborazione tra il Goethe e il Madre con il progetto “Bellezza e terrore”, a cura di Kathryn Weir e coprodotto da Maria Carmen Morese, che analizza in maniera critica il concetto di “scoperta del Sud”. Tra le fonti più di mille fotografie scattate da un soldato della Wehrmacht Hilmar Landwehr in Campania ed Italia meridionale, tra il 1942 e il 1943.

Poi, dibattiti in formato digitale: il pomeriggio di studi “Viandante in Europa Thomas Mann e la storia” con Domenico Conte, Luca Crescenzi, Emma Giammattei, Fulvio Tessitore e Marino Freschi; un ciclo letterario con Antonella Cilento dedicato alla presentazione delle novità del mondo editoriale dalla Germania in traduzione italiana; la ripresa della rassegna di film tedeschi “Montagskino – I tedeschi del lunedì”, con la collaborazione del Multicinema Modernissimo, previsti, inoltre, spettacoli teatrali e concerti all’aperto.

Prosegue, l’esposizione dei disegni di Mawil a Lucky Luke al Palazzo Sessa, che, grazie all’apertura dei musei, sarà accessibile al pubblico su appuntamento fino a fine febbraio 2021.

Per festeggiare il sessantesimo anniversario il Goethe-Institut offre agli studenti interessati a studiare la lingua tedesca, uno sconto del 10% fino al 24 gennaio.

Ultimo aggiornamento: 21:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA