L'arte del fumetto invade Napoli: torna con eventi e mostre ComicOnOff

di Paola Marano

L’arte del fumetto invade Napoli con il ComicOnOff, la rassegna di eventi e mostre «fuori salone» di Comicon 2018. Per il mese di aprile e di maggio una serie di eventi collaterali coinvolgeranno tutto il territorio partenopeo per portare la «nona arte» anche all’esterno della Mostra d’Oltremare, da anni quartier generale della Salone Internazionale del Fumetto, in programma per la sue ventesima edizione dal 28 aprile al 1 maggio.

Istituti di cultura stranieri, librerie e scuole di fumetto, spazi liberati e importanti musei ospiteranno eventi e mostre.
A partire da quella dedicata al maestro dell’illustrazione Lorenzo Mattotti, curata da Giovanna Durì e Simone Mattotti, dal titolo «Seguendo le tracce», che si terrà  a Napoli al Museo Pignatelli dal 6 aprile al 27 maggio.
Mattotti, primo ospite ufficiale della manifestazione napoletana nel lontano 1998, sarà anche il magister dell’edizione 2018 del Salone, che quest’anno compie vent’anni.
 

«Questo per noi è un tassello ulteriore per ribadire che non c’è una frattura tra le arti – ha spiegato Denise Pagano, direttore del Museo di Villa Pignatelli - e per sottolineare che addirittura oggi per i ragazzi il fumetto ha una grande valenza di comunicazione». Il 27 aprile Matotti incontrerà gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Napoli per una lezione sulle sue eclettiche esperienze da artista poliedrico.

Il Goethe-Institut ospiterà dal 19 marzo al 13 luglio Madgermanes, una mostra- fumetto di Birgit Weyhe composto da tre storie che, partendo da fatti realmente accaduti nella ex Germania dell'est negli anni '70, si trasformano in un divertente e surreale racconto diaristico. E ancora, tra le mostre, Variations di Blutch all’InstitutFrancais, Blacksad di Juanjo Guarnido e Juan Diaz Canales all’Instituto Cervantes de Napoles.
 
Il Mann, dal 18 aprile al 31 maggio, aprirà le porte all’esposizione «Pompei» di Frank Santoro, un giovane artista americano, considerato fra i più interessanti autori statunitensi di graphic novel. La mostra è ambientata nel 79 dc., poco prima dell'eruzione del Vesuvio ed ha per protagonisti Flavius, pittore di buona fama, e Marcus, il suo giovane assistente. Spazio anche ai personaggi di Star Wars con MannHero - Gli Eroi del Mito dall’Antichità a Star Wars: un percorso, visitabile all’Archeologico dal 4 maggio, che mette in luce gli eroi di tutte le epoche, sottolineando le analogie tra mitologia classica e quella della celebre saga di Star Wars.
 
«Vedremo come al solito tante  cose interessanti, molte mostre negli istituti di cultura, che si confermano nostri preziosi partner - ha spiegato Claudio Curcio, direttore di Comicon - invadiamo di nuovo la città di Napoli per un mese che parla di fumetto e di intrattenimento di cultura pop». 
 
Tra gli eventi anche Uè Underground Eccetera 2.0, il festival del fumetto underground che dal 27 al 29 aprile torna, forte dell’esperienza dello scorso anno, sempre ospitato e prodotto dallo Scugnizzo Liberato di Napoli. Promosso dai collettivi dei festival Crack! di Roma, NaDir di Napoli, CA.CO. di Bari e parte integrante del circuito del Comic(On)Off, il festival alla sua seconda edizione propone nuove forme di narrazione e di scrittura che sostengano il patrimonio di visioni del futuro che già esprime.
 
Giovedì 29 Marzo 2018, 14:53 - Ultimo aggiornamento: 29-03-2018 15:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP