Pompei, scoperte in diretta social: mosaici con mostri e altri animali

di Susy Malafronte

2
  • 423
Gli affreschi e i mosaici, dalla bellezza unica, emersi intatti dalle ceneri del Vesuvio, nella Regio V dopo duemila anni di oblio, per ora rappresentano solo un sogno per i milioni di turisti che desiderano vederli. Non si sa ancora quando saranno fruibili. Nell'attesa il già direttore generale del Parco Archeologico di Pompei, Massimo Osanna, regala al mondo immagini inedite postandole su Instagram. «Nuovi scavi, Regio V: mostri e animali selvaggi del secondo mosaico di Orione e il cobra del mosaico di Orione  (fine II secolo avanti Cristo)», scrive Osanna sui social e il post è virale.
Giovedì 14 Marzo 2019, 13:47 - Ultimo aggiornamento: 14-03-2019 17:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-03-14 14:39:23
con questo ben di dio che abbiamo a napoli e in campania dovremmo avere il doppio dei turisti di roma e il triplo e quadruplo delle altre città e regioni italiane, in vece manca l'arredo e l'igiene urbana, mancano i mezzi di trasporto pur avendo le più belle tratte metropolitane del mondo, il corpo dei vigili urbani imboscato, sicurezza della città carente e scadente. altro che industrie dovremmo campare di turismo con almeno 500.000 addetti in tutti i settori!
2019-03-14 14:06:07
Forse demagistris vorrà trasferire pure questi insieme al Caravaggio

QUICKMAP