Lo storico locale Stonewall dona 10mila dollari in sostegno delle lotte dell'Arcigay di Napoli

Mercoledì 2 Giugno 2021
Lo storico locale Stonewall dona 10mila dollari in sostegno delle lotte dell'Arcigay di Napoli

Nel mese dell’orgoglio lgbt+ (che si celebra a giugno per ricordare i moti di Stonewall del 1969, punto di svolta per il Movimento di Liberazione Gay), lo storico locale di New York dona $ 10.000 a sostegno delle attività dell’associazione Antinoo Arcigay di Napoli. Si tratta di un importante riconoscimento dell'attività della Antinoo con le iniziative di livello nazionale e internazionale.

La donazione è un gesto particolarmente significativo: è, infatti, un riconoscimento dell'Antinoo Napoli come punto di riferimento per le istanze delle persone lgbt+ in tutto il mondo. I soldi saranno destinati al rilancio della storica sede dell’associazione in vico San Geronimo e permetterà insieme ad altri supporti di consolidare il lavoro della Casa delle Culture e dell’Accoglienza lgbt+., la prima casa di accoglienza del sud Italia.

«Dopo 25 anni dal primo Gay Pride nel sud Italia, e a poche settimane dal Napoli Pride del prossimo 3 luglio, questo riconoscimento ci riempie d’orgoglio e ci emoziona profondamente - dice Antonello Sannino -  Dopo una lunghissima fase di restrizione dovuta alla pandemia, infatti, è forte il bisogno di unità e fratellanza per ripartire e rilanciare la Lotta per la piena eguaglianza in ogni angolo del mondo. Il riconoscimento pervenutoci dallo storico locale di New York ha raccolto, altresì, il plauso del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America a Napoli che ha svolto un ruolo decisivo nella costruzione di questo sodalizio arcobaleno tra lo Stonewall Inn di NYC e Antinoo Arcigay Napoli».

Infatti in una nota, Mary Avery, console generale degli Stati Uniti d’America a Napoli, esprime il suo entusiasmo per il nuovo traguardo raggiunto, auspicando che la collaborazione tra il Consolato generale degli Stati Uniti d’America a Napoli e Antinoo Arcigay Napoli possa «continuare nella stessa direzione, rafforzando ulteriormente la nostra corrispondenza d’intenti transatlantica, attraverso attività e iniziative sul territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA