Maggio dell'architettura, Massimiliano Fuksas e Paolo Portoghesi protagonisti a Cimitile

Sabato 28 Maggio 2022
Maggio dell'architettura, Massimiliano Fuksas e Paolo Portoghesi protagonisti a Cimitile

Due archistar, due nomi che portano nel mondo la grande professionalità e il genio italiano: Massimiliano Fuksas e Paolo Portoghesi in questo weekend sono stati  protagonisti a Cimitile alla quindicesima edizione del Maggio dell'architettura.

Dopo il Covid e nonostante la guerra in Ucraina, si è ripartito quindi dalle ideee, dalle proposte per città più efficienti e vivibili, momenti di quella grande bellezza che l'Italia e il sud offrono al mondo. E venerdì e sabato (venerdì 27 e sabato 28 maggio) a Cimitile, nell'incantevole scenario delle Basiliche paleocristiane, si è tenuto il rush finale di una kermesse che, oltre all'architettura,  ha affrontato tematiche come il paesaggio, l'ambiente, l'arte e la tutela del territorio.

Fuksas ha illustrato i suoi progetti più significativi fino alla stazione metro di piazza Nicola Amore, Portoghesi ha tenuto una lectio magistralis sullo spazio sacro.

La kermesse, che da quindici anni, vede in prima linea per l'organizzazione gli architetti Claudio Bozzaotra, presidente dell'associazione Siebenarchi - architetti urbanisti designers - e Antonio Ciniglio, consigliere referente dell'ordine degli architetti di Napoli e Provincia, presieduto da Leonardo di Mauro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA