Marigliano, i 50 anni di sacerdozio per monsignor Bonavolontà

Il santuario francescano della Mandonna della Speranza di Marigliano improvvisamente troppo piccolo per contenere la folla che ha partecipato al cinquantesimo anniversario di sacedozio di monsignor Sebastiano Bonavolotà. Nella sua omelia il vescovo di Nola Francesco Marino ha sottolineato il valore del «sì» pronunciato nel 1969 dal sacerdote mariglianese che nel corso del suo ministero ha cresciuto generazioni di fedeli. E in tanti hanno manifestato l'affetto a don Sebastiano arrivando da Mariglianella e da Nola, oltre che dalle parrocchie di San Nicola e di Santo Stefano attualmente rette dal monsignore. Ma don Sebastiano è stato anche punto di riferimento oltre l'impegno parrocchiale: fin dalla sua ordinazione ha collaborato con i successori di san Paolino con incarichi diocesani. Per l'occasione, oltre alla concelebrazione solenne con il vescovo e i sacerdoti, nel convento di san Vito sono giunti in delegazione i cavalieri del Santo Sepolcro e dell'ordine di santa Brigida. L'Arma dei carabinieri ha schierato  un picchetto d'onore mentre tra i fedeli hanno seguito la messa ufficiali e sottufficiali, i sindaci di Marigliano, Antonio Carpino, e Mariglianella Felice Di Maiolo.
Domenica 30 Giugno 2019, 18:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP