Marisa Laurito, la ribelle armata di sorriso: «Ho importunato Eduardo, Brass mi voleva nuda»

Martedì 13 Aprile 2021 di Luciano Giannini
Marisa Laurito, la ribelle armata di sorriso: «Ho importunato Eduardo, Brass mi voleva nuda»

«Confesso che ho vissuto» titola Pablo Neruda le proprie memorie. Lo stesso può affermare, con la briosa chiarezza che la distingue, Marisa Laurito, attrice, cuoca eccellente, artista contemporanea, direttrice del Trianon di Forcella e «napoletana doc». Fin dalle prime pagine dell'autobiografia, al capitolo zero (sì, c'è un capitolo zero), prorompe: «Tento di fare onore alla vita da quando mi sveglio al mattino a quando mi addormento la...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 18:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA