Miseno, un mecenate salva il teatro degli imperatori

Martedì 6 Aprile 2021 di Giuseppe Maiello
Miseno, un mecenate salva il teatro degli imperatori

Miseno, frazione di Bacoli e Frattamaggiore: accomunate dalla storia prima, e dalla venerazione dei santi protettori dopo. Un legame che ha lontane radici. Un vincolo forte che il tempo non ha affievolito. E che adesso trova conferma nella decisione di un imprenditore di restaurare a proprie spese il teatro ninfeo, la grande struttura imperiale conosciuta come la tomba di Agrippina, madre di Nerone. Il complesso, che fa parte del parco...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 7 Aprile, 18:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA