Napoli, nuovo record per l'Archeologico: raggiunta quota 650mila visitatori in un anno

Mercoledì 4 Dicembre 2019
Nuovo record per il Museo Archeologico Nazionale di Napoli che ha raggiunto i 650mila visitatori nel 2019, superando con un mese di anticipo gli ingressi dello scorso anno (613mila). Da domani al via il cartellone di eventi che anticiperanno la mostra Thalassa sulle meraviglie sommerse del Mediterraneo.

LEGGI ANCHE «Thalassa», a dicembre al Mann la grande mostra sulle meraviglie sommerse del Mediterraneo

L'edizione speciale di 'Muse al Museò si aprirà domani nella Sala del Toro Farnese, ore 17, con il concerto «Il mare di mezzo»: un viaggio tra musica e parole, per rappresentare il Mediterraneo delle dissonanze e delle migrazioni; protagonisti di questo percorso melodico saranno Luca Lanzi (voce e chitarra acustica del gruppo «Casa del vento»), Francesco Moneti e Stefano Cisco Bellotti (entrambi storici componenti dei Modena City Ramblers).
 
 

Sino a domenica 8 dicembre, e ancora il 20 dicembre, per un pubblico di adulti e ragazzi, le sale del MANN si riempiranno di musica, spettacoli e laboratori «dipinti di blu», perché dedicati al tema del mare: tra le proposte culturali «Da questa parte del mare» (sabato 7 ore 17,30), che Giuseppe Cederna dedica al libro postumo di Gianmaria Testa. Il MANN, diretto da Paolo Giulierini, propone dal 12 dicembre fino a marzo la mostra Thalassa, con 400 straordinari reperti che raccontano il Mare nostrum tra cultura, economia, folclore e paesaggio.

LEGGI ANCHE “Muse al Museo. Speciale Thalassa” al Mann dal 5 all’8 dicembre
 

Dal 9 dicembre, nella mostra «Fotografare il MANN tutto l'anno», a cura dell'Associazione Flegrea Photo, protagonisti sono gli abbonati del museo, giunti a quota ottomila. 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA