«Napoletani per sempre», un'antologia di racconti sulla città fatta di storie

Vedi Napoli e poi... scrivi. Da questa esperienza è nato il volume antologico «Napoletani per sempre» a cura di Paquito Catanzaro e Simona Vitale, pubblicato dalle Edizioni della Sera con l'introduzione del sindaco Luigi De Magistris. Un coro di voci partenopee, nel cuore oltre che nell’appartenenza geografica, con l'intento di narrare la loro città. Una Napoli fatta di storie. Sotterrate tra i resti delle mura di tufo della città antica o nascosta negli anfratti dei bassi del centro storico. Una città legata a personaggi leggendari o volti più o meno noti della contemporaneità. Personalità di spicco o semplici figuranti di passaggio, capaci in ogni caso di lasciare in eredità una vicenda che meritava d’essere raccontata. E ancora: scorci mozzafiato, che non necessariamente resteranno immortalati sulle cartoline, ma che faranno da sfondo a racconti che lasceranno il segno, specie quando la periferia di questa città dalle mille anime, si sveglia di soprassalto in piena notte e fa sentire la sua voce. La Napoli delle credenze popolari e dei cori allo stadio, con cui marcare la propria identità territoriale. Perché ci vuole fortuna a nascere in un posto così. E quando si è napoletani lo si è per sempre, a dispetto del tempo che passa.

I racconti contenuti nel libro sono di Alfredo Carosella, Paquito Catanzaro, Silvia D’Eboli, Luca Delgado, Alberto Della Sala, Francesco Di Domenico, Pietro Farro, Mario Fevola, Marco Filippi, Giuliana Gaudyer, Francesca Gerla, Miryam Gison, Domenico Infante, Ileana Luongo, Giuseppe Musmarra, Francesco M. Passaro, Rosalia Peluso, Giuseppe Petrarca, Aurelio Raiola, Patrizia Rinaldi, Armando Rotondi, Maurizio Sorrentino, Antonio Tisi e Donatella Trotta.

Paquito Catanzaro, nato nel 1981, fin da piccolo attratto dalle storie. Insegnante di recitazione in alcune scuole del territorio vesuviano. Nel 2014 ha scritto
«Quattrotretre» e nel 2017 «Centomila copie vendute», entrambi per Homo Scrivens edizioni.

Simona Vitale è nata nel 1982 a San Giorgio a Cremano. Napoletana verace, romana per amore, ama il caffè e la pizza, rigorosamente partenopei. Collabora come web editor con alcune riviste scrivendo di attualità, cinema e tv. Ha tradotto il volume
«Estate Haiku» (Edizioni della Sera, 2016). 

 
Venerdì 19 Maggio 2017, 12:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP