Napoli, accordo tra Comune e Istituto Cervantes: 50 borse di studio per l'esame di spagnolo

di Paola Marano

Cinquanta borse di studio, dal valore di circa 7 mila euro, per sostenere gratuitamente l’esame Dele, la certificazione di lingua spagnola rilasciata dall’Istituto Cervantes. E' l’opportunità offerta agli studenti delle scuole medie di Napoli grazie a un accordo formalizzato questa mattina tra il Comune di Napoli e l’istituto, ente ufficiale dello Stato spagnolo per la diffusione della cultura spagnola.

«Conseguire la certificazione Dele - ha sottolineato la direttrice del Cervantes, Isabel Lorda Vidal – è molto importante per avere più opportunità sia in Italia che nel mondo. Con questa iniziativa vogliamo consolidare ancora di più i rapporti con la città di Napoli perché napoletani e spagnoli sono fratelli in tutto, nella cultura così come nel modo di concepire la vita».
 

I cinquanta studenti saranno selezionati, in base all’interesse dimostrato nello studio dello spagnolo e ai relativi risultati, attraverso un sorteggio. All'ufficializzazione della sinergia, oltre al sindaco di Napoli Luigi de Magistris, erano presenti anche l'assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli Nino Daniele, l'assessore all'Istruzione Annamaria Palmieri,  il vicepresidente del consiglio Fulvio Frezza e il console spagnolo a Napoli José Luis Sodano Gadea. 

«È una grande possibilità per i nostri ragazzi - ha affermato il sindaco Luigi de Magistris - perché conoscere le lingue è molto positivo sia dal punto di vista della conoscenza e della formazione sia perché apre a opportunità di lavoro. Questo accordo - ha aggiunto - conferma il tradizionale rapporto tra l'amministrazione, il consolato spagnolo e il Cervantes».
Martedì 17 Aprile 2018, 15:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP