Napoli, de Magistris incontra gli ambasciatori del Sud Est Asiatico

ARTICOLI CORRELATI
di Paola Marano

Rafforzare i rapporti turistici e commerciali con i Paesi del Sud Est asiatico. Questo l’obiettivo emerso dall’incontro del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, con gli Ambasciatori dei Paesi dell'area ASEAN (Associazione delle Nazioni del Sud Est Asiatico. A farsi portavoce della delegazione l'Ambasciatore dell'Indonesia, Esti Andayani, accompagnata dall'ambasciatore della Malesia, Zebine Nissa Sarfraz, dall'ambasciatore del Myanmar, Nyint Naung, dall'ambasciatore delle Filippine, Domingo P. Nolasco, dall'ambasciatore della Thailandia, Tana Weskosith, e dall'ambasciatore del Vietnam, Cao ChinhThien.

«Napoli - ha affermato il capo delegazione Andayani - sta cambiando e abbiamo grande curiosità per creare collegamenti in primo luogo culturali che sono propedeutici a sviluppi futuri. Inoltre il suo porto sta diventando un hub importante non solo per le merci ma anche come porto crocieristico». La delegazione nel pomeriggio visiterà le aule della Federico II di San Giovanni a Teduccio dove ha sede la Apple Accademy. Con loro anche Giuseppe Testa, console generale di Indonesia a Napoli.
 

«Una città come Napoli che punta molto sul suo profilo internazionale non può che stringere rapporti sempre più forti con il mondo - ha detto de Magistris - I rappresentanti del Paesi del Sud Est Asiatico hanno mostrato un forte interesse per Napoli ed è un riconoscimento importante». «Flussi turistici provenienti da questi Paesi - ha sottolineato il sindaco – prima si fermavano a Roma mentre ora guardano anche a Napoli e questo è un cambiamento di questi ultimi anni». L'area del sud est asiatico, che conta oltre un miliardo di abitanti, rappresenterebbe un importante occasione non solo per il turismo e il commercio, ma anche per l'artigianato e il settore manifatturiero.
 
Giovedì 5 Aprile 2018, 14:50 - Ultimo aggiornamento: 05-04-2018 21:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP