«Sostenere il Teatro San Carlo è un dovere dei privati»

di Donatella Longobardi

Tutti possono aiutare il San Carlo anche con somme non eclatanti. Si può devolvere al teatro il 5 per Mille di una normale dichiarazione dei redditi o sottoscrivere abbonamenti con Carte Oro e Platino (da 800 a 5000 euro in cambio di benefit e vantaggi fiscali). «Ma una svolta fondamentale in questo campo per incentivare le donazioni dei privati l'ha impressa l'Art Bonus con sgravi fiscali del sessantacinque per cento», spiega Emmanuela Spedaliere, direttore Affari istituzionali e marketing del Lirico. All'indomani dell'annuncio della Camera di Commercio di ritirare il sostegno al San Carlo e dell'invito della sovrintendente Purchia al presidente dell'ente camerale Ciro Fiola a visitare il teatro per capire meglio come funziona la macchina produttiva e culturale, il dibattito è aperto.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 2 Gennaio 2019, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 02-01-2019 11:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP