Napoli piange Pina Cipriani: con il marito Franco Nico fondò il Teatro Sancarluccio

r
  • 1613
Napoli piange la scomparsa di Pina Cipriani, la vedova di Franco Nico che insieme al marito, nel 1972, fondò il teatro Sancarluccio, lo storico teatro di Chiaia che ospitò attori del calibro di Massimo Troisi e Roberto Benigni. 

Regina degli anni Settanta con il gruppo “Bentornato mandolino”, cantò in Francia, Germania e Turchia: nel 1977 interpretò “Quando nascette Ninno” di Sant'Alfonso Maria de’ Liguori; nel 1981 fu protagonista dello spettacolo Antonio De Curtis in arte Totò, replicato in Italia, al Festival di La Rochelle ad Avignone e al festival del Teatro Europeo di Grenoble; nel 1990 portò in scena al Sancarluccio “Rosa, Preta e Stella” spettacolo di Salvatore Palomba con la regia di Franco Nico e gli arrangiamenti musicali di Raimondo Di Sandro e Daniele Sepe, spettacolo sintesi della storia di Napoli che ottenne un enorme successo di critica e pubblico e fu replicato a Napoli, Cagliari, Roma e Parigi al Centre George Pompidou. Nel 1991, in piazza del Plebiscito, interpretò “Quanno Nascette Ninno” davanti a Papa Wojtyla e a centomila spettatori. 

La sua vita fu segnata dalla morte dell'amato marito, ucciso da una buca killer nella Galleria Vittoria il 18 novembre 2008. 
Sabato 29 Giugno 2019, 12:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP