Sul presepe di San Gregorio Armeno i re magi hanno il Green Pass: «Basta polemiche, un po' d'ironia»

Martedì 19 Ottobre 2021 di Emma Onorato
Re Magi con il Green Pass

Quest'anno a San Gregorio Armeno i Re Magi portano il Green pass. È l'idea di Marco Ferrigno che ogni Natale - come da tradizione - stupisce il pubblico partenopeo e i numerosi turisti che affollano l'antica via del centro storico della città. Ma la novità lanciata dal maestro artigiano sul certificato verde ha mosso non poche polemiche sui vari canali social. Accuse mosse dai no vax e i no Green pass che lo hanno additato di sostenere un «governo criminale e il nazifascimo». Il maestro artigiano tiene subito a chiarire che dietro non c'è alcuna matrice politica, e si astiene dal rispondere a chi gli ha rivolto le critiche. «Il mio silenzio vuole semplicemente far capire che svolgo questo mestiere da una vita e ogni tanto ci vuole un po' di umorismo e leggerezza in quello che si fa - commenta Marco Ferrigno -. Se rispondessi incentiverei solo altre polemiche».

Ferrigno sottolinea che la nuova proposta - tipica della sua arte presepiale - è ben slegata da ogni forma di protesta: «Qui a San Gregorio Armeno è tradizione attualizzare il presepe: il Natale scorso era l'anno delle mascherine sulla natività e quest'anno mi sembrava giusto mettere nelle mani dei Re Magi - che simbolicamente devono affrontare un lungo viaggio - la certificazione verde». Nessuna polemica o provocazione. Il maestro artigiano suggerisce l'ironia come giusta chiave di lettura affinché sia un modo per sdrammatizzare l'attuale momento e riuscire a strappare un sorriso alle persone, poi aggiunge: «È anche un messaggio di speranza con l'augurio che presto si torni alla normalità».

 

Tra le proposte del Natale 2021 Ferrigno ha realizzato in due versioni differenti la statuetta in ricordo di Raffaella Carrà che appare sia in un'interpretazione elegante in abito da sera, che in forma angelica con due ali d'angelo bianche. La bottega è ricca di pastori napoletani del '700 che rivendicano la tradizione presepiale partenopea, ma in vetrina padroneggia la celebrazione del Napoli con il neo allenatore, Luciano Spalletti, e l'attaccante azzurro, Lorenzo Insigne, che veste sia la maglia del Napoli che quella della nazionale mentre bacia la coppa vinta agli europei. Ma le sorprese non finiscono qui: sembra che tra le prossime creazioni ci sarà anche il nuovo sindaco della città, Gaetano Manfredi, e - da come anticipa Ferrigno - sono in programma diversi eventi legati al Natale.

Video

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA